(Data) Journalism Class: dai dati alle notizie al via alla Microsoft House i corsi in Data Journalism organizzati da Microsoft e F5 in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia

Inizia oggi alla Microsoft House (Data) Journalism Class: dai dati alle notizie, un corso realizzato da Microsoft in collaborazione con F5, agenzia giornalistica indipendente specializzata in formati innovativi digitali, e con l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia. L’obiettivo del corso è aiutare i giornalisti professionisti e pubblicisti ad acquisire competenze nell’ambito del Data Journalism, una delle tendenze emergenti del giornalismo digitale.

La rivoluzione digitale e i big data stanno infatti trasformando anche il settore dell’editoria e dei media. Sempre più spesso numeri e statistiche si rivelano fondamentali per dare contesto all’informazione, quando non sono i punti di partenza per approfondimenti e inchieste.

In questo contesto i giornalisti sono chiamati ad acquisire competenze e a padroneggiare strumenti e tecniche che permettano loro di interpretare correttamente i dati, visualizzarli sotto forma di grafici e infografiche e presentarli in modo adeguato e convincente all’interno dei propri lavori.

Per rispondere a questa esigenza, Microsoft ed F5 hanno ideato un format innovativo di introduzione al Data Journalism della durata di 4 ore, inserito nel programma di formazione continua dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia.

Il corso sarà focalizzato sull’utilizzo di Power BI, la famiglia di strumenti Microsoft per analizzare dati e condividere informazioni in modo intuitivo e con visualizzazioni grafiche interattive. Attraverso la riproduzione in aula del contesto di una redazione giornalistica, i partecipanti lavoreranno individualmente e in gruppo – affiancati dai docenti – per estrarre e analizzare i dati provenienti da varie fonti, renderli comprensibili ai lettori attraverso grafici e sviluppare storie che mettano in luce tendenze e scenari.

“La nostra missione in Microsoft è aiutare le persone a esprimere appieno il proprio potenziale con la nostra tecnologia e attraverso iniziative in grado di valorizzare i talenti nel nostro Paese. La nostra collaborazione con F5 per la (Data) Journalism Class ambisce proprio a questo: mettere a disposizione dei giornalisti i nostri strumenti e le nostre competenze per aiutarli ad affrontare il cambiamento digitale in corso” – ha commentato Paola Cavallero, Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia.

Il corso, aperto a tutti i giornalisti iscritti all’Ordine, si svolgerà da ottobre 2017 a maggio 2018 una volta al mese presso la Microsoft House, a Milano.

Microsoft
Fondata nel 1975, Microsoft è leader mondiale nel software, nei servizi e nelle tecnologie Internet per la gestione delle informazioni di persone e aziende. Offre una gamma completa di prodotti e servizi per consentire a tutti di migliorare, grazie al software, i risultati delle proprie attività – in ogni momento, in ogni luogo e con qualsiasi dispositivo. Ogni informazione relativa a Microsoft è disponibile al sito http://www.microsoft.com/italy/.

Microsoft
Chiara Ronchetti
Pubbliche Relazioni
www.microsoft.com/italy/stampa
e-mail msstampa@microsoft.com

Burson-Marsteller
Cristina Gobbo
cristina.gobbo@bm.com | Tel 02/72143543
Marta Grassini
Marta.grassini@bm.com | Tel 02/72143520

F5
Fondata nel 2010. F5 è un’agenzia giornalistica, specializzata in innovazione, tecnologia e cultura digitale. Realizza contenuti, progetti e servizi editoriali digitali e di formazione per editori, aziende, istituzioni e organizzazioni non governative.

Articoli Correlati

Proge-Software premiata con il Digital Transformation Champ Award a Microsoft Inspire

In occasione della convention mondiale dedicata all’ecosistema dei partner del colosso tecnologico, Microsoft Italia ha premiato la software house italiana con il “Gold Award” per categoria “Empower your employees”. Merito dell’impegno dimostrato nell’aiutare le imprese ad affrontare le sfide dell’Industria 4.0, migliorando le condizioni di lavoro e aumentando produttività e qualità produttiva.