Connect(); 2017
Microsoft annuncia Azure Databricks basato su Apache® Spark™ e nuovi strumenti per gli sviluppatori in ambito AI, IoT e machine learning

In arrivo nuove soluzioni che massimizzano la produttività degli sviluppatori semplificando la creazione di applicazioni per il cloud e per l’edge, su qualunque dispositivo, per qualsiasi piattaforma e sorgente dati.

NEW YORK — 15 novembre 2017 — In occasione di Connect(); 2017, l’evento annuale di Microsoft dedicato agli sviluppatori, Scott Guthrie, Executive Vice President di Microsoft ha annunciato nuove tecnologie per la data platform e strumenti cross-platform per gli sviluppatori. Guthrie ha inoltre presentato la visione di Microsoft e condiviso le novità per gli sviluppatori sia in ambito di tecnologie Microsoft sia open source, sottolineando l’impegno dell’azienda a supportare le community nel raggiungimento degli obiettivi su ogni app e piattaforma. Durante l’evento si è parlato degli scenari applicativi e delle modalità di utilizzo dell’intelligenza artificiale a sostegno dell’innovazione e dell’implementazione di applicazioni intelligenti.

Cloud e Intelligenza Artificiale possono realmente cambiare il modo in cui interagiamo con il mondo, e gli sviluppatori possono realizzare questo potenziale. Le novità che presentiamo oggi li aiuteranno a creare applicazioni e servizi per un futuro fortemente caratterizzato dall’intelligenza artificiale utilizzando piattaforme, linguaggi e strumenti di collaborazione che già padroneggiano e apprezzano.” Ha dichiarato Scott Guthrie, Executive Vice President di Microsoft

Flessibilità e compatibilità assolute
Microsoft rinnova l’impegno a offrire tecnologie open, affiancandosi così alla comunità open source e contribuendo alla sua crescita. I nuovi strumenti e le nuove partnership annunciate nascono proprio a supporto degli sviluppatori che intendono creare app intelligenti che fanno leva sul cloud e sono pronte per l’utilizzo aziendale, progettate per offrire le migliori performance nel rispetto della sicurezza e compliance e compatibili con qualsiasi piattaforma in linea con le caratteristiche di Azure.

Anteprima di Azure Databricks

  • Progettata in collaborazione con i fondatori di Apache® Spark™, Azure Databricks è una piattaforma di analytics veloce, semplice e collaborativa basata su Apache® Spark™, che permette di gestire le impostazioni con un clic e di seguire flussi di lavoro agili all’interno di uno spazio di lavoro interattivo. La piattaforma nasce integrata con Azure SQL Data Warehouse, Azure Storage, Azure Cosmos DB, Azure Active Directory e Power BI, e semplifica la creazione di data warehouse di ultima generazione, così l’analisi di tutti i dati condotta dalle organizzazioni non è più solo autonoma, ma raggiunge livelli di prestazioni e controllo all’altezza della realtà aziendale.

Anteprima di Cassandra API per Azure Cosmos DB

  • Attraverso l’estensione delle capacità multimodali di Azure Cosmos DB viene proposto Cassandra con un modello di distribuzione as-a-service chiavi in mano su scala globale, che offre vari livelli di coerenza dei dati e i contratti di servizio migliori del settore.

GitHub Roadmap for Git Virtual File Systems (GVFS)

  • GitHub annuncia l’adozione di GVFS e la guida per la sua integrazione, rendendolo lo standard del settore open source per i repository Git aziendali.

Microsoft platinum member di MariaDB Foundation

  • Microsoft diventa platinum member della MariaDB Foundation e annuncia l’imminente presentazione del servizio database Azure per MariaDB.

Un supporto alla produttività degli sviluppatori
Microsoft sta rilasciando strumenti pensati per rendere più efficiente la collaborazione degli sviluppatori e i loro team con i data scientist e le figure coinvolte nel processo decisionale dell’azienda lungo tutto il ciclo di sviluppo, implementazione e gestione dell’applicazione. I nuovi strumenti e le caratteristiche migliorate snelliscono le funzioni principali, in modo che gli sviluppatori possano concentrarsi sulla distribuzione delle app tramite varie piattaforme e in qualsiasi ambito: cloud, big data e AI.

Visual Studio App Center

  • Un nuovo servizio cloud rivolto agli sviluppatori, per mettere a punto più in fretta applicazioni di maggiore qualità. Gli sviluppatori che lavorano in Objective-C, Swift, Android Java, Xamarin e React Native hanno a disposizione l’App Center per aumentare la produttività e accelerare il ciclo di vita dell’applicazione, in modo da avere più tempo da dedicare a nuove funzionalità e a ricercare una user experience migliore.

Visual Studio Live Share

  • Visual Studio Live Share offre una nuova e unica possibilità di collaborazione fluida e sicura, con una panoramica completa sul progetto. Gli sviluppatori possono condividere i progetti con i componenti del team e altri colleghi, consentendo loro di modificare o debuggare lo stesso codice nel proprio editor personalizzato o su IDE.

Progetti Azure DevOps

  • Sviluppo e implementazione delle app sono ora più rapidi: si configura un’intera pipeline DevOps e ci si connette ai servizi Azure in meno di cinque minuti. Basta qualche clic nel portale Azure per impostare le repository Git e allestire da cima a fondo una pipeline per la build e il rilascio interamente automatizzata, senza che sia necessaria alcuna competenza pregressa in materia.

Trasformare il business attraverso gli analytics e l’AI
I progressi nel campo dell’intelligenza artificiale e del machine learning ci avvicinano sempre più a ciò che prima sembrava impossibile. I nuovi strumenti e le nuove API di Microsoft sono al servizio degli sviluppatori per la creazione di app che sfruttino al meglio gli analytics in ambiente cloud e i dati sull’edge di rete per aprire nuovi orizzonti alle aziende.

Azure IoT Edge

  • L’anteprima di Azure IoT Edge consente di integrare intelligenza artificiale, strumenti avanzati di analytics e machine learning all’Internet of Things (IoT) edge.

Strumenti Visual Studio per l’AI

  • Sviluppatori e data scientist possono dar vita a modelli di intelligenza artificiale attraverso tutta la produttività di Visual Studio, in qualsiasi framework e lingua. Grazie agli aggiornamenti di .NET, per gli sviluppatori è ora più semplice accedere ai modelli di AI a partire dalle proprie applicazioni.

Anteprima sui servizi di machine learning di Azure SQL Database

  • SQL Database supporta anche i modelli di R: ora per i data scientist sarà semplicissimo sviluppare e addestrare i modelli in ambiente Azure Machine Learning, e poi implementarli direttamente su Azure SQL Database per creare previsioni a velocità sbalorditive.

Nei prossimi due giorni Microsoft trasmetterà in streaming oltre 36 sessioni live di formazione che consentiranno agli sviluppatori di vedere in prima persona gli strumenti e le tecnologie presentate durante tutto il keynote. Ulteriori informazioni sugli annunci del Connect(); 2017 sono disponibili qui:  https://www.microsoft.com/en-us/connectevent/